Ultime Notizie

Saviano sull’assassinio di Emmanuel: “Politici ignoranti e cialtroni come Salvini seminano l’odio”

Il brutale assassinio di Emmanuel Chidi Namdi ha sconvolto l’Italia, che improvvisamente ha scoperto di avere in sè il maledetto cancro del razzismo. Perché il banale, stupido e illogico razzismo ha fatto di Amedeo Mancini, 39enne pregiudicato di Fermo, un vile assassino che ora, come fanno i delinquenti dopo aver parlato con i propri avvocati, si proclama “pentito e dispiaciuto”, non prima di aver provato a gettare fango sulla vittima, che a suo dire stava cercando di rubare un’auto.  Mancini è stato arrestato con l’accusa di omicidio preterintenzionale aggravato dalla finalità di discriminazione razziale.

L’Italia degli onesti è tutta dalla parte di Chiniery, giovanissima vedova di Emmanuel, che insieme al marito era fuggita dalla Nigeria per scampare alle atroci persecuzioni di Boko Haram e che nelle tranquille Marche ha trovato non riparo, non protezione, bensì un dolore acutissimo e disperato. Un’ingiustizia insanabile. Chiniery, che ora è sola, chiede che venga fatta giustizia. La stessa richiesta che arriva da tutta Italia, sconvolta da un gesto che dire inumano è dire poco.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiesto  al prefetto di Fermo di esprimere alla giovanissima vedova la sua piena solidarietà e di prestarle ogni necessaria forma di assistenza. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi su Twitter ha espresso cordoglio per quanto accaduto, e il ministro Maria Elena Boschi sempre sui social ha scritto: <<A Chiniery, moglie di Emmanuel, l’abbraccio di tutta l’Italia. Dobbiamo restare umani>>.

Stupisce il commento di Matteo Salvini in proposito. Sui fatti di Fermo il parlamentare scrive: <<Il ragazzo nigeriano a Fermo non doveva morire, una preghiera per lui. E’ sempre più evidente che l’immigrazione clandestina fuori controllo, anzi l’invasione organizzata, non porterà nulla di buono>>. Commento che sembra giustificare l’atto ignominioso commesso da Mancini.

Roberto Saviano sulla sua pagina Facebook replica: <<Potrei puntare il dito sui responsabili morali dell’odio che ha portato alla morte di Emmanuel Chidi Namdi, il nigeriano di 36 anni ucciso a Fermo. Picchiato a morte per aver osato difendere sua moglie da vili offese. Potrei dirvi che non è solo Amedeo Mancini l’assassino, potrei dirvi che a uccidere Emmanuel è tutto quello che Mancini rappresenta, tutto l’odio e il rancore che come una spugna, in questo Paese infelice, ha assorbito. Emmanuel Chidi Namdi e sua moglie Chiniery erano scappati dalla Nigeria – continua Saviano – in fuga dai terroristi di Boko Haram. Avevano perso una figlia e tutti e quattro i loro genitori. Morti tutti tranne loro. Emmanuel Chidi Namdi e Chiniery erano arrivati in Italia attraverso la Libia e durante la traversata Chiniery, che era incinta, ha abortito. Che tragedia. Queste – conclude il giornalista – sono le storie degli immigrati. Storie che non vogliamo nemmeno sentire. Chi viene in Italia non è “gente che vuol toglierci il lavoro”, ma persone come noi, cazzo! Come noi. La vita è più complessa di come ve la raccontano politici imbonitori, cialtroni e ignoranti come Salvini e i suoi compari leghisti. Vi trattano come bestie, vi riempiono di rancore e odio, scrivono post indegni contro gli immigrati, danno interviste abominevoli riportando falsità al solo scopo di seminare odio. Hanno bisogno, per sopravvivere, tanto sono nullità, di dirvi con chi prendervela, così che non vi venga in mente di prendervela con loro, per la loro incapacità>>.

Va sottolineato che in questa vicenda neanche Carlo Giovanardi ha fatto una bella figura: durante l’interrogazione in Senato sui fatti di Fermo, il senatore ha detto: <<Signora presidente, non so che cosa sia successo ieri. Poi approfondiremo l’accaduto. Può essere verissimo che un balordo ha fatto una cosa terribile, ma trovo sgradevole…». La frase finisce qui, perché Giovanardi non fa in tempo a ultimare il suo pensiero che l’aula gli si rivolta contro, tanto che si rende necessario l’intervento della presidente di turno, Linda Lanzillotta: <<Se lei non sa di cosa stiamo parlando…>>.

Per fortuna l’Italia, quella vera, è un’altra. Sconosciuta ai Salvini, ai Mancini e ai Giovanardi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: